IN EVIDENZA - Clicca sull'immagine!!

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

27 gennaio 1945

Liberazione di Auschwitz


COME SI SPIEGA L'ODIO

DEI NAZISTI CONTRO GLI EBREI ?

 


In una vecchia edizione di "Se questo è un uomo", rivolta alle scuole medie, Primo Levi risponde alle domande più frequenti dei ragazzi. Una di queste è "Come si spiega l'odio fanatico dei nazisti contro gli ebrei ? Levi dà una risposta complessa e ragionata, troppo lunga da pubblicare in questa sede, ma le prime righe sono interessanti e le abbiamo trovate anche divertenti.

"L'avversione contro gli ebrei, impropriamente detta antisemitismo, è un caso particolare di un fenomeno più vasto, e cioè dell'avversione contro chi è diverso da noi. E' indubbio che si tratti, in origine, di un fatto zoologico: gli animali di una stessa specie, ma appartenenti a gruppi diversi, manifestano fra loro fenomeni di intolleranza. Questo avviene anche fra gli animali domestici: è noto che una gallina di un certo pollaio, se viene introdotta in un altro, è respinta a beccate per vari giorni. Lo stesso avviene fra i topi e le api, e in genere in tutte le specie di animali sociali. (...)

...guai se tutte le spinte zoologiche che sopravvivono nell'uomo dovessero essere tollerate ! Le leggi umane servono appunto a questo: a limitare gli impulsi animaleschi.

L'antisemitismo è un tipico fenomeno di intolleranza. Perché un'intolleranza insorga, occorre che fra i due gruppi a contatto esista una differenza percettibile: questa può essere una differenza fisica( i neri e i bianchi, i bruni e i biondi), ma la nostra complicata civiltà ci ha resi sensibili a differenze più sottili, quali la lingua, o il dialetto, o addirittura l'accento ( lo sanno bene i nostri meridionali costretti ad emigrare al Nord); la religione, con tutte le sue manifestazioni esteriori e la sua profonda influenza sul modo di vivere; il modo di vestire o gesticolare; le abitudini pubbliche e private." (...)


 

Primo Levi "Se questo è un uomo" Appendice Einaudi 1978


NOTA! Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. Per informazioni, si veda l’informativa cookie, cliccando sulla dicitura "PRIVACY POLICY" To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information